IMG_5260 

La seconda edizione del Premio Giornalistico Il Pontile, domenica 30 agosto, con la serata di premiazione che si tenuta presso il Miramare Palace Hotel di Trebisacce, è giunta a conclusione.
E’ stata una serata ricca di emozioni, approfondimenti, momenti di confronto e commozione, in cui un parterre altamente qualificato ha affrontato il tema del Premio, “Il dissesto idrogeologico nell’Alto Ionio cosentino: emergenza dimenticata o sconfitta della cautela?”, sotto un punto di vista istituzionale, grazie all’intervento dell’Assessore all’Ambiente Antonella Rizzo, sotto un punto di vista tecnico, grazie all’approfondimento di Carlo Tansi, geologo del CNR e di Pasquale Di Benedetto, referente della Protezione Civile di Cosenza, e da un punto di vista giornalistico attraverso l’analisi di Rocco Valenti, direttore del Quotidiano del Sud, Cosimo Bruno, presidente dell’ordine dei giornalisti della Calabria e Domenico Marino, Redattore della Gazzetta del Sud.
L’evento, organizzato dall’Associazione Il Pontile presieduta da Pino Carelli, con il patrocinio della Regione Calabria e del Comune di Trebisacce, è stato finalizzato a porre al centro di una riflessione competente ed informata il territorio dell’Alto Jonio Cosentino, focalizzando l’attenzione sui suoi problemi e le sue necessità, che troppo spesso, come la cronaca recente dimostra, vengono sottovalutati o ignorati, generando una condizione di percezione di abbandono nei cittadini che lo vivono quotidianamente.
Nel corso della serata sono stati conferiti i premi Il Pontile, assegnati dalla giuria presieduta da Antonio Miniaci: nella categoria Giornalismo televisivo, ha vinto il servizio realizzato da Luca Abete per Striscia la notizia, che ha trattato gli eventi della frana di Oriolo, mentre nella sezione Giornalismo Cartaceo, ha vinto Franco Maurella, per l’insieme degli articoli realizzati per il Quotidiano del Sud relativi al dissesto idrogeologico nell’Alto Jonio, partendo dagli eventi di Alessandria del Carretto per arrivare a quelli di Oriolo.
Nella sezione “Giornalismo Web” il premio è andato a AAJTV, mentre la menzione per la “Storia del Giornalismo nell’Alto Jonio” è stata assegnata al Tiraccio, storico esempio di informazione locale puntale ed esauriente.
Durante l’evento è stato celebrato il ricordo di Ciccio Nigro, giornalista la cui pregnante opera e l’attento lavoro ha lasciato un segno indelebile nella cultura locale e nella società dell’Alto Jonio cosentino.
Un appuntamento che, accompagnato dalle note del chitarrista Daniel Dramisino, ha quindi celebrato il giornalismo in tutte le sue forme, testimoniando ancora una volta come il territorio sia stato e sia tutt’ora culla di quest’arte così complessa e sfaccettata.
L’associazione Il Pontile ringrazia tutti coloro che hanno contribuito a rendere possibile questo evento, dall’Amministrazione Comunale, alla regione Calabria, che hanno patrocinato l’evento, passando per tutti gli sponsor: Banca Mediolanum, Miramare Palace Hotel, BCC Medio Crati, Gelateria Barbarossa, Fiorista Liliana, Cokito Caffè, Amaro Ulivar, Cuore di Pasta, Supermercato Contè, Paolo di Lernia, e poi Giovanni Garoppo, Solefrutta, Caseificio Pugliese e gli Artigiani del Pane anche per la collaborazione durante la Passeggiata Attraverso il Borgo Antico.
E come sempre, appena conclusasi un’edizione, si inizia già a pensare alla prossima, per tanto non resta che darsi appuntamento a l’anno prossimo con la III Edizione del Premio Giornalistico Il Pontile.